Un viaggio in 5 tappe per scoprire le nuove proposte di AWS

Un viaggio in 5 tappe per scoprire le nuove proposte di AWS

Seconda tappa: incontriamo Polly

Nella seconda tappa del nostro viaggio incontriamo Polly, la proposta di AWS nell’ambito delle interfacce conversazionali. Polly è un servizio di intelligenza artificiale, una soluzione di sintesi vocale basata su cloud. Ha infatti la funzione di raccogliere stringhe di testo e trasformarle in un’esperienza vocale. Polly, quindi, consente di creare applicazioni che parlano, permettendo in questo modo di sviluppare categorie completamente nuove di prodotti con funzionalità vocali.

Polly è  poliglotta, è infatti disponibile in 24 lingue, incluso l’italiano. E offre la possibilità di scegliere fra 47 diversi tipi di voce naturale.

Polly si dimostra anche molto semplice da utilizzare. Una volta inviato all’API (Interfaccia di Programmazione dell’Applicazione) il testo che si vuole convertire in voce, Polly restituisce immediatamente all’applicazione un flusso audio in formato MP3.

Polly è anche vantaggiosa dal punto di vista economico poiché il costo è calcolato sul numero di caratteri convertiti in voce. Oltre tutto la voce generata da Polly può essere salvata e riprodotta.

Sono molti i modi in cui Polly può essere impiegata. Fra i tanti, c’è da sottolineare  il grande aiuto che può dare alle persone con disabilità di lettura, ai non vedenti o agli ipovedenti nell’uso dei contenuti digitali.

Il viaggio continua…

Per saperne di più leggi Amazon Polly

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi