Il cloud computing per il settore pubblico sanitario

Il cloud computing per il settore pubblico sanitario

Negli ultimi anni le strutture del settore sanitario hanno capito il potenziale del cloud computing da impiegare nella gestione dei dati sanitari per alzare la qualità dei servizi distribuiti ai cittadini.
Il passaggio dal cartaceo al digitale è avvenuto tramite l’impiego di piattaforme digitali. Ciò ha permesso di condividere informazioni relative alle strutture sanitarie e di utilizzare documenti digitali da parte dei cittadini per la richiesta di prestazioni mediche ma al contempo ha prodotto un quantità massiva di dati da immagazzinare.

Il cloud per i dati sanitari

Il sistema sanitario è molto complesso e necessita di raggiungere un numero elevato sia di medici che di pazienti e per tale motivo alcune strutture hanno compreso la necessità di implementare un sistema di gestione salvataggio dati abbastanza potente che sia efficiente ma non estremamente costoso.
Il cloud computing ha risolto l’aspetto di back-up relativo ai dati prodotti mettendo in sicurezza dati sensibili fondamentali per lo storico sia di archivi e documenti relativi alla ricerca medica che di documenti anagrafici sanitari riguardanti i pazienti.
L’utilizzo del cloud ha incrementato, inoltre, la velocità e l’accessibilità con cui vengono condivise le informazioni sanitarie tra le differenti strutture e agli utenti stessi, permettendo l’accesso da remoto anche in situazioni ardue come i medici senza frontiere.

I vantaggi per le infrastrutture sanitarie

Il cloud computing ha come vantaggio maggiore la capacità di ospitare una quantità illimitata di dati ad un costo minore rispetto alla gestione di database locali.
Nel campo sanitario il recupero delle informazioni sanitarie e dei servizi in caso di disastri è fondamentale per la continuità dei servizi. Questa tecnologia garantisce la disponibilità di informazioni maggiormente importanti, da recuperare, il prima possibile.
Un’altra questione fondamentale è l’organizzazione dei dati sanitari accumulati durante gli anni. Nel campo medico la quantità massiva di dati necessita di essere organizzata e analizzata per fornire un informazione precisa e ben dettagliata per qualsiasi evenienza senza che si intercorri in errori di trasmissione o codifica.
Il vantaggio del cloud computing è che i dati possono essere analizzati attentamente ed in profondità agevolando ad esempio la creazione di report.
Inoltre, è importante menzionare il vantaggio economico legato agli investimenti effettuati sul passaggio di datacenter locali all’implementazione di infrastrutture cloud che hanno comportato una diminuzione di costi nella gestione di grandi database e un aumento dell’efficienza e potenza delle macchine virtuali.

Comments are closed.