Cos’è il cloud ibrido?

Secondo Gartner entro la fine del 2017 la metà delle grandi imprese sceglierà il soluzioni di cloud computing ibride.

Come mai il cloud ibrido sta riscuotendo tanto successo? Perché sembra diventato il modello di punta di questi ultimi anni?

La diffidenza nei confronti del cloud e della sua sicurezza si sta superando, permettendo al cloud ibrido di emergere come modello perfetto per le grandi organizzazioni.

La forza del modello ibrido sta nella sua capacità di riunire i vantaggi dei modelli pubblico e privato. Nel modello ibrido l’infrastruttura viene gestita in modalità congiunta sia dall’Utente proprietario sia dal Provider esterno, aumentando così l’efficienza complessiva.

Le grandi imprese che desiderano mantenere i loro dati sensibili entro i confini dell’organizzazione con il modello ibrido, possono beneficiare anche delle caratteristiche di convenienza e scalabilità proprie del modello pubblico.  

La soluzione ibrida si rivela ottimale, a patto che, naturalmente, i due modelli siano interoperabili e perfettamente integrati.

Un caso esemplare è quello in cui un’azienda lascia gestire ad un cloud pubblico  le operazioni di dati non sensibili e si affida al cloud privato solo in caso di necessità.   

 

Applicazioni del cloud ibrido

Si possono presentare diversi scenari:  

  • provider diversi forniscono in collaborazione una soluzione integrata tra servizi privati e pubblici.
  • singoli provider di cloud offrono un pacchetto ibrido completo
  • aziende proprietarie di cloud privati usufruiscono di  un servizio di cloud pubblico che successivamente integrano nella propria infrastruttura

Come si è detto la soluzione di cloud ibrido è adatta  alle organizzazioni che vogliono mantenere all’interno informazioni sensibili e migrare invece altre all’esterno.

Spesso succede che un’impresa adotta il cloud ibrido utilizzando per l’archiviazione dei dati sensibili il cloud privato e il cloud pubblico per i documenti in cui è necessaria una collaborazione fra utenti da diversi luoghi.  

Naturalmente, si rivela la scelta più adeguata a chi possiede già un data center aziendale e un reparto IT funzionante e organizzato.

Può fare anche al caso di un’azienda che sta attuando  un processo di migrazione dei propri dati su un cloud pubblico e deve garantire durante il processo una continuità di servizio ai propri dipendenti.       

C’è da aggiungere che il modello ibrido è molto spesso impiegato per risolvere problematiche legate ai picchi di attività. In particolare, in questi l’utente  può utilizzare le risorse di un cloud pubblico per gestire il flusso crescente di lavoro che altrimenti solo dal cloud privato non potrebbe essere eseguito guadagnandone così in efficienza.

Oppure alcune imprese scelgono di ospitare il proprio sito all’interno di un cloud privato la percezione di sicurezza è superiore e migrano il sito vetrina nel pubblico che per ottenere  maggior risparmio.   

Il modello ibrido funziona molto bene per risolvere il problema di malfunzionamento dovuto a picchi di attività. Delegando  

 

Vantaggi del cloud ibrido

Il  cloud ibrido può offrire i seguenti vantaggi:

  • Scalabilità: La scalabilità di un cloud privato è limitata a seconda delle configurazioni che sono state adottate dall’utente. Invece in un cloud pubblico, dotato un’infrastruttura più grande, si può avvalere di  scalabilità di gran lunga superiore. Migrando il maggior numero possibile di funzioni su un cloud pubblico un’azienda può approfittare della scalabilità del servizio pubblico.      
  • Risparmio: Anche in questo caso i cloud pubblici si dimostrano maggiormente convenienti rispetto ai privati.  L’utilizzo combinato di entrambi i modelli permette alle aziende un notevole risparmio.
  • Sicurezza: La scelta del cloud privato permette all’azienda di tenere al sicuro i propri dati sensibili e di avere garanzia di privacy.
  • Flessibilità: La flessibilità propria del modello di cloud pubblico, in particolare la sua caratteristica di rendere immediatamente disponibile una risorsa può essere occasione per l’azienda di operare con maggior profitto anche andando al di là delle limitazioni imposte dalla propria infrastruttura.  

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi