Il Cloud per la Pubblica Amministrazione Centrale e Locale

La Pubblica Amministrazione si sta rinnovando seguendo la strada della digitalizzazione. L’obiettivo è quello di migliorare qualitativamente il rapporto con il cittadino rendendo semplice e immediata la fruizione dei suoi servizi e salvaguardare i dati presenti all’interno delle strutture pubbliche, garantendo sempre la continuità operativa.

Il CAD (Codice dell’amministrazione digitale) predispone la road map che le Pubbliche Amministrazioni dovranno seguire in questo percorso di digitalizzazione.

3 motivi che spingono Enti Pubblici ed Enti Statali e Locali  a scegliere il cloud

1. Razionalizzare i costi con il Cloud Computing perchè rappresenta un modello flessibile ed economico per la fornitura di servizi ICT.

2. Molte PA hanno scelto servizi di Cloud Computing come ad esempio la Corte dei conti per modernizzare il loro reparto IT e migliorare così i loro servizi per i cittadini.

3. Allinearsi alla nuova normativa sulla protezione dei dati: GDPR (Regolamento Generale sulla Protezione dei dati) 

Scopri quanto potrebbe costare mensilmente una configurazione standard sul cloud di macchine virtuali e archiviazione dati

Caratteristiche principali delle soluzioni e dei servizi in cloud computing

Il Cloud Computing consente l’accesso facilitato a un insieme di risorse (risorse fisiche di rete, di storage e di processamento, servizi e applicazioni finali) condivise e configurabili a seconda la necessità.

Vantaggi offerti dalla condivisione e la configurabilità delle risorse.

  • Migliorare l’efficienza operativa dei servizi informatici.
  • Abbattere i costi per le infrastrutture fisiche.
  • La razionalizzazione dei data center e l’ammodernamento delle infrastrutture.

Il Cloud Computing  assicura una  gestione efficiente dei data center, permette  così di completare progetti con un risparmio di  tempo e una diminuzione di rischio operativo. Alleggerendo in questo modo il carico di lavoro da parte dell’amministrazione.

  • Le soluzioni SaaS (Software as a Service) consentono un nuovo ambiente software adatto all’utente semplificando le attività.
  • Le soluzioni PaaS (Platform as a Service) agevolano il processo di scrittura di nuove applicazioni.
  • Le soluzioni IaaS (Infrastructure as a Service) predispongono l’utilizzo di risorse hardware in remoto e su richiesta al momento in cui una piattaforma ne ha bisogno consentendo una maggiore performance e continuità di servizio.

La scelta del Cloud Provider per la PA deve basarsi sulle certificazioni di sicurezza che il Provider offre. In particolare, l’architettura di data center e di rete deve essere progettata per soddisfare alti livelli di sicurezza e protezione a tutela della privacy.

I Provider commerciali di servizi cloud per garantire sicurezza e affidabilità devono  essere conformi agli standard di sicurezza e protezione i dati.

  • Standard ISO/IEC 27001 (Tecnologia delle informazioni – Tecniche di sicurezza – Sistemi di gestione della sicurezza delle informazioni – Requisiti) è una norma internazionale che definisce i requisiti per impostare e gestire un sistema di gestione della sicurezza delle informazioni ed include aspetti relativi alla sicurezza logica, fisica ed organizzativa. La versione più recente della norma è la ISO/IEC 27001:2013, che andrà gradualmente a sostituire la versione 2005.
  • ISO 27018 è il codice che si riferisce alle prassi relative alla protezione dei dati personali nel cloud. È basata sullo standard ISO di sicurezza delle informazioni 27002 e fornisce linee guida per l’implementazione di controlli di sicurezza previsti dalla ISO 27002 applicabili alle informazioni che consentono l’identificazione personale degli utenti o PII (Personally Identifiable Information) in cloud pubblici. Fornisce inoltre un set di controlli e linee guida aggiuntivi tesi a soddisfare i requisiti di protezione delle PII in cloud pubblici non trattati dal set di controlli ISO 27002 esistente.
  • ISO 9001 delinea un approccio basato su processi alla documentazione e al controllo di struttura, responsabilità e procedure necessarie per ottenere un livello soddisfacente di gestione della qualità all’interno di un’azienda. Le diverse sezioni dello standard contengono informazioni su argomenti quali:
  • Direttiva 95/46 / CE è una direttiva dell’Unione europea adottata nel 1995, che disciplina il trattamento dei dati personali all’interno l’Unione Europea . Si tratta di una componente importante della UE privacy e diritti umani .
  • Il Regolamento sulla protezione dei dati generali sostituirà la direttiva sulla protezione dei dati ed è progettato per essere applicabile a partire il 25 maggio 2018.

Latest News / Blogs

Domande?

PA in cloud

Il cloud per la PA non è solo una tecnologia innovativa utile a ottimizzare l’IT attuale ma è il fattore cardine per giugnere ad un modello di erogazione di servizi al cittadino collettivo.

PA, Cloud e società

Il cloud non è solo lo strumento di razionalizzazione degli investimenti nella Pubblica Amministrazione ma è il mezzo con il quale è possibile intraprendere un percorso di di progettazione, realizzazione egestione dei sistemi informativi condivisi. Il cloud ha innescato un cambiamento nella società.

Cloud e Big Data

La gestione dei Big Data non è un problema ma un’opportunità grazie al cloud. Il cloud crea valore

Mercato trasparente

La Pubblica Amministrazione può avere la possibilità di acquistare i servizi e le soluzioni in cloud di AWS attraverso il MEPA.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi