Le aziende italiane scoprono i benefici del Cloud Computing

Le aziende italiane continuano ad investire nel Cloud Computing scoprendo i vantaggi della nuvola nella gestione dei servizi IT.
Da un recente analisi rilasciata da SIRMI, i servizi Cloud nel 2013 sono cresciuti del 16,9% rispetto al 2012 con un valore complessivo di 788,8 milioni di euro.

Il Cloud Ibrido e quello pubblico sono ancora i modelli prevalenti con una penetrazione del 60% mentre il Cloud privato ha raggiunto una penetrazione del 40%.

SIRMI - grafico sul Cloud Computing per le aziende

Il modello prevalente continua ad essere il Software as a Service (SaaS) con alcuni tipologie di servizi che iniziano ad entrare in una fase di saturazione di mercato tra cui i servizi di posta elettronica.

Nonostante le PMI si stiano avvicinando velocemente al Cloud Computing, la maggior parte degli investimenti viene generata da aziende con più di 250 addetti  con il 53,5% degli investimenti. Le aziende Corporate  vedono il Cloud Computing  come un’importante opportunità per ampliare i data center aziendali e potenziare il comparto IT.

L’unica nota negativa è rappresentata dal Mercato IaaS per il quale si segnala un rallentamento nella crescita dovuto alla situazione economica contingente che ha frenato gli investimenti rinviandoli nel tempo.

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi