AWS Top Leader nel Quadrante Magico di Gartner

AWS Top Leader nel Quadrante Magico di Gartner

I provider di cloud computing ad alta scalabilità stanno conquistando il mercato in termini di prodotto, economia di scala e profitto.

Lo storage nel cloud pubblico è una Infrastruttura predisposta come servizio che mette a disposizione block (programmi esecutivi di applicazioni), file e servizi per il salvataggio di dati attraverso diversi protocolli.

I servizi sono indipendenti ma spesso vengono congiunti con calcolatori e altri prodotti Iaas.
Essi hanno dei costi in base alla capacità, al trasferimento di dati e al numero di richieste. I dati salvati vengono immessi in un ambiente virtualizzato dove un gruppo di utenti condivide lo stesso accesso ad un sistema operativo o alla stessa applicazione ma non possono visualizzare i dati degli altri. Gli utenti accedono ai dati tramite i block, i networks e i protocolli forniti dai providers.

I consumatori dovrebbero essere attenti nell’utilizzo di service provider che:

  • mancano di scalabilità;
  • non hanno quote di mercato a livello globale;
  • dispongono di una lenta innovazione di prodotto.

AWS Top Leader

Nel Quadrante Magico di Gartner, Amazon Web Services è il top leader come fornitori di servizi di Cloud Pubblico, superando Microsoft.
Le motivazioni secondo Gartner, sul predominio AWS del mercato IaaS rispetto ai concorrenti, è la completezza dell’offerta di soluzioni di storage nel Cloud Pubblico.
Amazon S3 è infatti 1.6 volte più grande degli altri servizi di storage offerti dai competitors presenti nel Quadrante Magico, a paragone della quantità di dati salvati. L’offerta di storage di AWS include vari tier (strati) di block e di servizi storage che estendono la performance e la durata rispetto ad altri prezzi commisurati della stessa soluzione.

AWS ha più percezione rispetto agli altri venditori su come i consumatori usino lo storage nel cloud pubblico su larga scala.
Questa profonda conoscenza su come gli utenti utilizzino i servizi di storage, ed il cloud in generale, oltre all’abilità di rispondere ai bisogni dei consumatori e la capacità di costruire soluzioni avanzate nel mercato, sono alla base della forza competitiva di AWS nelle soluzioni cloud computing.

I clienti AWS ottengono grandi vantaggi e benefici derivanti da un cloud provider che offre sempre più spesso nuove categorie di servizi, come i servizi aggiuntivi di storage con servizi premium per block e salvataggio dati su SSD tramite i prodotti EBS Magnetic, Glacier o AWS Lambda.

I Punti di forza di AWS

AWS risulta essere il provider con l’offerta più estesa per il Cloud pubblico rispetto ai competitors includendo block, file e interfacce per soddisfare una varietà di richieste computazionali e archiviazione che vanno da quelle più economiche e a basse performance fino a quelle ad alte performance con costi più elevati. Inoltre i servizi si integrano perfettamente con altri servizi come Lambda, Amazon Elastic Compute Cloud (EC2), Amazon Elastic MapReduce (EMR), AWS Key Management Service (KMS) and AWS Import/Export Snowball, sviluppando soluzioni convincenti che abbracciano diverse attività come calcolo, storage, networking e sicurezza.

Inoltre AWS, a differenza degli altri competitors, ha investito molto per supportare l’importazione e l’esportazione dei dati con diversi punti di accesso tramite l’utilizzo di device fisici o connessioni di rete come S3 Transfer Acceleration.
La posizione di AWS come top leader non deriva solo dalla percentuale di segmento di mercato, dall’innovazione di prodotto e dai profitti ma dalla forza trainante come innovatore del mercato Iaas dei servizi cloud. Questo viene confermato dal protocollo S3 di Amazon il quale si è affermato come standard di fatto per l’accesso allo storage di oggetti. Competitors come EMC, Google, IBM e Oracle sono dovuti diventare compatibili agli API S3 rientrando così sotto il dominio del brand AWS tanto che ad ogni aggiornamento effettuato su S3 devono aggiornarsi di conseguenza. Grazie a ciò, AWS oggi controlla porzioni di prodotti di ogni venditore di cloud storage che utilizza oggetti di storage compatibili in S3 API.

I competitors

Nel quadrante Magico di Gartner la categoria “Leader” è occupata in primo posto da AWS, seguito da Microsoft che offre soluzioni per diverse tipologie di storage ma la loro offerta è molto indietro rispetto alla potenza dei servizi AWS e alla sua visione innovativa.
Nella categoria “Visionari” è Google l’unico cloud provider presente a causa del tardo ingresso in questo segmento Iaas del mercato cloud ma motivato da una buona esperienza nelle infrastruttura a larga scala. Inoltre, la residenza dei datacenter Google è dislocata solo in 4 regioni, solo due esterne al territorio americano, rendendo difficile l’incontro con le esigenze normative degli altri Paesi.
I restanti competitors presi in considerazione per questa analisi di mercato si posizionano nella categoria “Player di Nicchia” quali IBM, Alibaba, Oracle, AT&T, Rackspace. Essi sono ottimi provider ma solo per particolari tipi di servizi di cloud computing di cui sono specialisti ma non hanno un offerta ampia o non sono abbastanza innovatori. Alcuni di essi si sono immessi nel mercato Iaas di Cloud solo recentemente o non hanno conquistato una percentuale di mercato abbastanza ampia in quanto sono in fase di avvio di sviluppo per un ’implementazione a tutto tondo della Infrastruttura come servizio di cloud storage.

Deduzioni strategiche di pianificazione

Secondo l’analisi sui fornitori di Iaas sul cloud computing di Gartner, entro il 2019 un quarto dei cloud provider nel Quadrante Magico verrà eliminato dal mercato a cause di carenze nell’offerta di servizi.
Inoltre ha previsto che, fino al 2020, l’80% delle falle nei cloud non verrà causata dal fallimento di cloud provider ma da errori umani quali configurazioni sbagliate, perdita di credenziali mal gestite, ecc.

Per ulteriori delucidazioni sui criteri di valutazione delle categorie nel Quadrante Magico rimandiamo a Gartner.

Source: Magic Quadrant for Public Cloud Storage Services, Worldwide. Gartner (August 2016)

Comments are closed.