AWS per Dummies

AWS per Dummies

AWS (Amazon Web Services) leader provider in soluzioni cloud, offre facile accesso a una grande varietà di risorse informatiche on-demand.

Scegliere Amazon Web Services significa abbandonare vecchie abitudini in ambito di progettazione di applicazioni e implementare nuovi approcci.

Per sfruttare le caratteristiche e i punti di forza del provider bisogna conoscere possibilità e limiti dei suoi servizi e lasciarsi ispirare da questi per sviluppare idee innovative.
Ecco una breve guida per dummies di Bernard Golden per conoscere meglio il cloud AWS.

Conoscere le regole del gioco in 5 punti

Bisogna conoscere le caratteristiche principali di AWS per far sì che le applicazioni funzionino al meglio nel suo ambiente. Insomma non si può giocare una buona partita senza conoscere le regole!
Nella pianificazione delle applicazioni bisogna tenere a mente che:

  1. AWS propone un ampio ventaglio di soluzioni. Ogni servizio è stato creato per offrire diverse funzionalità. E’ possibile utilizzare i servizi come “stand alone”, ma anche metterli insieme e adattarli in modo da soddisfare esigenze particolari;
  2. ogni servizio viene offerto tramite API. Si può usare l’interfaccia utente Amazon o quella di terze parti oppure accedere direttamente a AWS tramite API o kit di sviluppo software AWS. Insomma non importa come si accede ai servizi bisogna solo ricordare che ognuno ha le proprie funzionalità e le proprie idiosincrasie;
  3. l’infrastruttura raggiunge il massimo della sua efficienza, solidità e resistenza attraverso la ridondanza. AWS offre accordi a livello di servizio (SLA), mantiene generalmente tre copie di calcolo e dei dati associati a un servizio;
  4. con Amazon Web Services si paga esclusivamente per ciò che si consuma. Quindi i costi sono molto bassi quando si inizia a sviluppare un’applicazione. Tuttavia bisogna ricordare che il “contatore” è sempre in funzione, quindi è importante tenere sempre traccia di ciò che viene utilizzato tramite le funzioni di analisi costi integrate nella console;
  5. i servizi sono divisi in base alla regione e alla disponibilità. Per accedere ai dati in una regione diversa da quella in cui risiedono le istanze EC2 bisogna considerare le spese di traffico di rete. Quindi si rivela fondamentale conoscere dove sono situati i dati e le applicazioni se si desidera mantenere i costi ad un livello basso.

4 modi per progettare applicazioni con i servizi AWS

L’infrastruttura AWS si differenzia molto dalle offerte tradizionali, quindi il tentativo di applicare principi tradizionali di progettazione dell’applicazione spesso si rivela fallimentare. Ecco alcune considerazioni da tenere a mente in ambito progettuale.

  1. “Everything fails, all the time” è una delle battute più conosciute di Vogels Chief Technology Officer e Vice Presidente di Amazon Web Services. La citazione deve essere un monito per tutti i clienti AWS. In particolare, bisogna tenere conto che le istanze EC2 possono fallire o smettere di rispondere all’improvviso, pertanto è fondamentale incorporare resilienza nella progettazione delle applicazioni ed effettuare un backup di progetto.
  2. Uno dei metodi più adeguati per assicurare resilienza è quello di utilizzare la ridondanza. Se è possibile che le risorse AWS falliscano bisogna progettare e implementare la ridondanza nelle applicazioni in modo da proteggerle da eventuali rischi.
  3. E’ importante progettare le applicazione secondo la logica della scalabilità. Consentire quindi alle applicazioni di crescere implementando risorse e allo stesso tempo, in caso di necessità, avere la possibilità di ridurle in modo da utilizzare (e pagare) solo ciò che realmente serve per supportare prestazioni e resilienza.
  4. Utilizzare quanto più possibile componenti open source è un buon modo di risparmiare. Non solo il software open source costa meno, i termini di licenza lo rendono molto più congeniale per un uso non frequente. Al contrario un software proprietario richiede di solito una quota di licenza fissa indipendentemente dal suo utilizzo effettivo.

5 modi non convenzionali per utilizzare AWS per le proprie applicazioni

Amazon Web Services offre una quantità così vasta di servizi che spesso molti utenti ne conoscono solo una piccola parte. La maggioranza di clienti ha familiarità con prodotti AWS molto noti come EC2 e S3, purtroppo troppo spesso si limitano a questi non esplorando tutta la piattaforma rinunciando così a molte possibilità. E’ un peccato perchè si potrebbe approfittare di altri servizi per rendere le proprie applicazioni più innovative e performanti. Se si riescono a sfruttare sia i servizi base AWS ma anche quelli aggiuntivi, è possibile:

  1. sviluppare applicazioni molto più performanti: Ad esempio, utilizzando ElasticSearch, è possibile fornire nell’applicazione uno strumento di ricerca sofisticato;
  2. distribuire le applicazioni in modo molto più veloce: invece di individuare e implementare pacchetti software open source o (ancora peggio) contratti di licenza proprietari, è possibile iniziare a utilizzare i servizi AWS per costruire rapidamente le applicazione e portarle in produzione in tempi record;
  3. disporre di un servizio performante ad un prezzo equo: tutti i servizi sono offerti on-demand, senza impegno e con prezzi calcolati sull’uso effettivo;
  4. creare applicazioni maggiormente scalabili: il provider progetta tutti i suoi servizi in modo che possano essere eseguiti su scala;
  5. sfruttare l’esperienza e il know how di Amazon Web Services: molti dei prodotti sono stati creati per il colosso dell’e-commerce Amazon.com. Se si utilizza un prodotto AWS si può essere certi che sia stato testato per affrontare una sfida davvero impegnativa come quella del commercio elettronico mondiale.

5 modi innovativi per utilizzare i servizi AWS

Gli utenti che Amazon Web Services apprezza di più sono quelli che non utilizzano i suoi servizi come un’infrastruttura tradizionale ma che invece studiano le soluzioni AWS per poi progettare e costruire applicazioni all’avanguardia. Ecco 5 modi innovativi per utilizzare la piattaforma.

  1. Progettare un’applicazione che supporti una quantità di utenti indefinita. AWS offre una scalabilità di risorse effettivamente illimitata. Per la prima volta nella storia dell’informatica è possibile creare applicazioni in grado di sostenere un numero illimitato di utenti. Questa modalità permette ad esempio alle applicazioni come Pinterest di iniziare e di scalare.
  2. Partecipare all’Internet of Things vuol dire essere al passo con il tempo. Lo “IoT”, come è noto, genera enormi quantità di dati e traffico di rete che con i servizi AWS possono essere gestiti al meglio.
  3. Combinare diversi servizi in una nuova applicazione. Ogni applicazione e servizio diventano API abilitate, rendendo più facile aggregare i servizi esistenti in una nuova applicazione. Ad esempio si può mettere insieme un servizio meteo con uno sanitario per consentire alle persone di calcolare quanta vitamina D3 hanno a disposizione durante la giornata.
  4. Utilizzare AWS per ospitare la propria applicazione con la certezza che sia supportata con un traffico di qualsiasi dimensione.
  5. Integrare i servizi AWS nell’applicazione per aumentare la potenza. È possibile ad esempio utilizzare Simple Email Service (SES) per informare gli utenti di un evento importante. Oppure Elastic Transcoder per abilitare i video upload degli utenti e aumentare le funzionalità dell’applicazione.

Il territorio di AWS è davvero vasto e merita di essere scoperto! Cloud Endure per dare modo di conoscere “il regno” AWS ha ideato una mappa “The Games of Cloud” con una selezione dei 76 prodotti migliori del 2017 sul Markeplace di AWS. Scoprila!

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi