Amazon WorkMail, un servizio email in cloud

Amazon WorkMail, un servizio email in cloud

Amazon WorkMail è la soluzione AWS di e-mail business basata sul cloud. E’ un servizio che ha l’obiettivo di ridurre la complessità, di implementare la sicurezza e di lasciare libertà all’utente di utilizzare le applicazioni email a cui è abituato integrandosi perfettamente alle directory aziendali e assicurando la piena compatibilità con Microsoft Outlook. L’accesso ai browser web più utilizzati o alle app email di IOS e Android ne permette ovunque l’utilizzo. Il tutto ad un costo davvero limitato. Workmail fa parte dei servizi di produttività aziendale creati da AWS come Amazon WorkDocs e WorkSpace.

Gestione semplificata

Con Amazon WorkMail le aziende potranno beneficiare di una gestione dell’infrastruttura e-mail semplificata. Ciò significa incrementare la produttività aziendale migliorando la comunicazione e incentivare il risparmio tagliando spese vive legate all’acquisto di licenze, software e al mantenimento dell’hardware.
Grazie alla sua automatizzazione Workmail permette di dimenticarsi di attività dispendiose come aggiornamenti, patch e backup dei sistemi, lasciando agli utenti esclusivamente la spesa minima di soli 4 euro al mese, per le mailbox create.

Pieno controllo della sicurezza

Quel che ha spesso distolto le aziende dall’adottare il cloud per la posta elettronica è la sensazione di non avere dominio sui propri dati. A differenza di altri servizi sulla nuvola Amazon Worksplace offre invece pieno controllo dei dati, permettendo di conoscerne la localizzazione scegliendo la Region AWS dove archiviarli e salvarli.
La sicurezza viene assicurata sia per i dati in transito che a riposo. Per i primi attraverso la crittografia con standard SSL, per i secondi invece tramite il controllo delle proprie chiavi di crittografia con il servizio integrato AWS Key Management Service.
Grazie alla AWS Management Console, le aziende possono essere parte attiva della sicurezza richiedendo la crittografia del dispositivo, codici di blocco dei device, specificando requisiti per una password sicura e procedendo alla pulizia.
Inoltre, Workmail permette di utilizzare il Journaling, tecnica adoperata da molti file system per preservare l’integrità dei dati da eventuali cadute di tensione, in modo da rispettare requisiti di conformità e potere avere controllo sia delle chiavi che crittografano i dati sia del percorso in cui questi sono memorizzati.

Massima compatibilità

Continuare ad utilizzare il proprio client email, senza bisogno di installare software aggiuntivi come plugin è per gli utenti di Microsoft Outlook un’ottima notizia. E lo è ancora di più per le imprese che possono integrare Workmail con la propria Microsoft Active Directory così da dare modo ai dipendenti di accedere alle mailbox con le credenziali aziendali esistenti.
Al vantaggio se ne un aggiunge un altro davvero corposo: la possibilità di migrare le caselle di posta dal server email on-premise a Amazon Workmail e potersi connettere automaticamente a Amazon Workmail utilizzando l’interfaccia Microsoft Outlook.

Collaborazione continua e integrata

Workmail permette l’accesso da qualsiasi dispositivo desktop e mobile. Il servizio, come detto è compatibile con Microsoft Outlook e si vi può accedere dai browser più popolari come Chrome, Firefox e Internet Explorer.
E’ supportato da qualsiasi dispositivo mobile con protocollo Active Sync di Microsoft Exchange quindi permette di essere utilizzato da iPad, iPhone, KindleFire, Fire Phone, Android e Windows Phone senza bisogno di riconfigurazione e assicurando una immediata e inalterata user experience.
Inoltre, gli utenti di Workmail possono beneficiare di un client web funzionale e innovativo per accedere alle loro email, al calendario e ai contatti. Ma non è tutto possono anche approfittare del servizio Amazon WorkDocs per condividere i documenti e collaborare sui file.

L’innovazione non si ferma

Workmail è stato annunciato come preview nel 2015 e da allora non ha mai smesso innovarsi incrementando diverse funzionalità raggiungendo livelli altissimi di performances.
Le ultime novità è di questo dicembre riguarda l’ SDK amministratore e l’integrazione con AWS CloudTrail.
L’SDK tramite chiamate API, consente una gestione semplificata e veloce delle risorse per l’utente. Ad esempio, sono sufficienti poche righe di codice per creare in modo programmato nuovi account WorkMail.
CloudTrail permette invece grazie al suo storico degli eventi di semplificare l’analisi di sicurezza, il monitoraggio delle modifiche delle risorse e la risoluzione dei problemi.

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi